MAGAZINE

Tendenze arredo 2024: un anno all’insegna del design

L’anno nuovo è vicino, e porta con sé tante novità e tendenze di arredo. Se tra i vostri buoni propositi ci sono il ripensamento della disposizione degli arredi, il rinnovo degli spazi abitativi, o semplicemente un maggiore interesse verso il mondo del design e le sue innovazioni siete nel posto giusto.

Abbiamo riassunto per voi le principali tendenze e novità previste per il 2024, delineatesi già al Salone del Mobile di Milano nella primavera del 2023, e le abbiamo integrate con suggerimenti di arredo e complementi unici già presenti nel nostro Showroom. Scopriamo forme, materiali e colori per un nuovo anno all’insegna del design.

Spazio al colore

L’anno nuovo porta con sé una nuova sensibilità e attenta ricerca nei confronti del colore. I toni neutri e il minimalismo che avevano caratterizzato il 2023 vengono sì ripresi e mantenuti, ma implementati attraverso il sapiente utilizzo di elementi e complementi d’arredo dal forte cromatismo.

Poltrone, tappeti, divani, tavolini e lampade: la giusta collocazione dell’elemento colorato – soprattutto se inserita in uno spazio ben progettato – si rivela essere la strategia vincente per creare ambienti di design di grande personalità.

Una scelta sapiente della giusta tinta e l’accostamento della stessa a toni e sottotoni correlati – o, per i più audaci, a palette in forte contrasto – è infatti in grado di conferire grande risalto e carattere agli arredi, andando a movimentare e vivacizzare spazi altrimenti monotoni. Quali sono dunque i colori irrinunciabili per questo 2024? Scopriamoli assieme.

Limitless

Limitless è un beige dai toni neutri, estremamente versatile.

Perfettamente accostabile a gradazioni calde e fredde, a superfici metallizzate (bronzo, titanio, rame), ad effetti marmorei e a nuance pastello, questo colore è lo sfondo perfetto per ogni progetto d’arredo. Consigliamo dunque il suo impiego come tinta per pareti e ampie superfici, per un effetto rilassante, luminoso e sobrio.

Terracotta

Nuance naturale ed estremamente calda, in grado di evocare istantaneamente accoglienza e rassicurazione.

Che si tratti del Persimmon – terroso e avvolgente – dell’Arancione Bruciato o del Terra di Siena, questo colore sarà in grado di donare un senso di calore istantaneo ai vostri ambienti. Consigliamo accostamenti con crema, bianco o tortora per ottenere spazi estremamente eleganti e accoglienti.

Azzurro e Blu Intenso

Il 2024 rivela tendenze poliedriche anche a livello di tonalità: spazio a tonalità fredde, in grado di conferire grande eleganza e sobrietà ai vostri spazi.

Distaccandosi dalla convinzione che vede azzurro e blu associati a freddezza e distacco, le nuove tendenze 2024 sembrano fare un ampio uso di entrambi i colori, declinati in molteplici toni, con risultati davvero raffinati e sorprendenti. Grande impiego del Blu Renew, battezzato dal Salone del Mobile di Milano 2023 come l’azzurro del nuovo anno: una nuance molto interessante, in grado di infondere tranquillità ed intimità, riflettendo al contempo la luce ambientale in maniera diffusa, offrendo così agli ambienti un notevole senso di apertura.

Un colore che rivela tutto il suo potenziale se accostato a superfici in legno come il noce e il miele.

Forte interesse anche per i blu più intensi, che sembrano aver letteralmente stregato il mondo dell’interior design: è il celebre Blu Klein a spopolare, grazie alla sua nuance magnetica e pervasiva. Un tono raffinato ed etereo, che – se utilizzato con intelligenza – consente di creare abbinamenti di interior decor davvero sorprendenti e eleganti. Il giusto dettaglio o complemento blu elettrico riesce infatti a trasformare radicalmente l’ambiente, contribuendo a creare spazi unici e inediti, dalle infinite possibilità secondo abbinamenti materici e cromatici. Stando a quanto suggerito dai nuovi trend, il blu intenso esprime al meglio tutto il suo potenziale se abbinato a elementi naturali (quali marmi, pietre, essenze o legno chiaro), con possibilità di adattamento dello stesso a diverse tipologie di superfici (come il velluto).

Rosso

Sorpresa cromatica dell’ultima edizione del Salone del Mobile di Milano, il rosso ha svelato tutte le sue infinite potenzialità, arrivando a posizionarsi tra i colori di tendenza per il 2024.

Rosso Vivace, Raspberry Blush, Rosso Carminio e Burgundy abbinati a tonalità di bianco e grigio per ambienti ricchi di personalità, dal carattere brioso ed elegante. Considerata la versatilità e il valore iconico e intramontabile di questo colore, non stupisce che esso sia stato e sia attualmente protagonista di diversi elementi d’arredo e complementi di design innovativi. Ne sono un esempio i nuovi tostapane SMEG, ideati unendo l’iconico design anni ‘50 a colori audaci, o la Street Lamp Dining firmata Seletti, un complemento in grado di canalizzare tutta l’attenzione dell’osservatore su un singolo elemento d’arredo. Il rosso è anche protagonista della nuova linea di lampade da tavolo ideata da Stefano Giovannoni per Qeeboo in collaborazione con Campari Soda. Dall’unione di materiali plastici, linee morbide e fluide nasce infatti la Sweet Brothers Collection: una linea di complementi di design unica, nell’ inconfondibile e iconico Rosso Campari, in grado di conferire carattere e personalità ad ogni angolo dell’abitazione.

Rosa pallido

Spazio alle nuance pastello, tendenza già ampiamente consolidata durante tutto il 2023.

Ma tra questi toni delicati subentra il rosa, vera novità dell’anno a venire. Perfetto se accostato a scale di grigi, toni terrosi, sfumature di bianco e verde o al color crema, questo tono rivela una versatilità interessantissima. Se usato sapientemente il rosa pallido sarà in grado di elevare i vostri ambienti, trasformandoli in spazi delicati e raffinati, senza rinunciare ad un tocco di personalità e unicità.

L’attenzione alle forme

Oltre al colore, spazio e interesse viene dato anche alla forma: degli arredi presentati al Salone del Mobile 2023 colpiscono infatti la presenza di linee tondeggianti e morbide e i profili sinuosi, a trasmettere un’idea istantanea e diffusa di comfort e accoglienza. Un trend che sembra coinvolgere principalmente gli imbottiti, come divani, testiere dei letti, poltrone e pouf, realizzati in tessuti colorati con fantasie esuberanti o geometriche. È questo il caso della nuova linea di pouf di Qeeboo, ideata all’insegna dell’estro e dell’allegria, senza rinunciare ovviamente al comfort. L’attenzione alle forme e la predilezione per le forme tondeggianti si estende tuttavia ad altri elementi d’arredo, come tavoli, mobili, sedute e lampade: tra gli esempi spiccano – ancora una volta – Qeeboo, con le sue sedute Ribbon Chair, e Seletti, con i suoi specchi scomposti.

Materiali sperimentali e sostenibili, stili e pattern audaci

L’anno nuovo richiede ulteriori riflessioni e pone nuove sfide. Temi quali sostenibilità e ambiente ricoprono un ruolo sempre più centrale nella nostra quotidianità, spingendoci a maturare nuove sensibilità e a ripensare alle nostre scelte di produzione e acquisto. Un ripensamento che coinvolge anche il mondo del design e dell’arredamento di interni. Grande importanza e spazio viene dato alle fasi di indagine e sperimentazione, per ottenere texture e materiali dalle proprietà sempre migliori, senza perdere di vista le tematiche ambientali. Stando a quanto emerso dal Salone del Mobile 2023, l’anno che verrà vedrà marmo e vetro come veri protagonisti delle scelte di design e arredo. Una ricerca materica che andrà combinandosi con una vera esplosione di creatività, legata ad inedite combinazioni di stili e pattern audaci.

Addio allo stile unico, monocromo e lineare: il 2024 richiede sperimentazione e combinazioni inattese, per una personalizzazione unica degli ambienti.

Il consiglio è quello di giocare con stili differenti, unendo ad esempio elementi retrò con arredi moderni, associando boho-chic e minimalismo, senza dimenticarsi di incorporare molteplici complementi d’arredo originali e unici.

Luci di design per scenari unici

Nella progettazione di ogni ambiente l’attenzione alla corretta illuminazione è fondamentale per ottenere ambienti efficaci e gradevoli: è la luce a modellare spazi e superfici, donando loro tridimensionalità o piattezza, trasformando i colori da caldi a freddi in pochi istanti. Questa possibilità immediata di ridefinizione dei volumi e delle percezioni ambientali è stata oggetto di recente studio e ricerca, fino a delineare quello che pensiamo essere uno dei trend più interessanti per il 2024. Lampade sempre più minimali o massimaliste, in grado di segnare un netto distacco tra luci architetturali e decorative: si tratta di illuminazioni “shaping atmospheres”, studiate appunto con il preciso intento di creare scenari e atmosfere particolarissime e mutabili, definibili di situazione in situazione. Una ricerca riscontrabile nelle soluzioni di illuminazione SLAMP, ideate appositamente per suscitare precise emozioni: lampade funzionali e innovative, in grado di trasformare spazi e sensazioni all’insegna di un design unico ed etereo.

Accanto ai trend finora esposti riportiamo una generico aumento dell’attenzione al dettaglio, in netto distacco rispetto a quanto registrato negli scorsi anni, segno di un aumento generico di sensibilità nei confronti del mondo del design e dell’arredamento di interni. Una maggior attenzione che si riflette nella ricerca dei giusti materiali, nell’apprezzamento del lavoro artigianale e del prodotto finito come elemento unico. Il nostro consiglio finale?

Investire sul design: un pezzo iconico, in grado di rappresentarci e distinguerci, non solo non passa mai di moda, ma è in grado di apportare un segno irripetibile all’interno della nostra abitazione.

I nostri consigli o la nostra selezione di complementi ti hanno incuriosito? Visita il nostro Showroom e visionali personalmente! Saremo lieti di supportarti nella scelta dei complementi d’arredo. Insieme possiamo ideare o ripensare ai tuoi spazi, per renderli unici e irripetibili!